GLOSSSARIO

Cosa significano termini e sigle

3DP: 3D Printing ABS: Acrylonitrile Butadiene Styrene. È un polimero con ottime caratteristiche meccaniche, noto per essere il materiale di cui sono formati i mattoncini Lego.

AM: Additive Manufacturing, ovvero Produzione Additiva. In pratica la tecnica prevede la creazione di oggetti aggiungendo materiale mano a mano.

CAD / CAM: Computer-aided design / Computer-aided manufacturing ovvero Progettazione Assistita da Computer (CAD) e Produzione Assistita da Computer (CAM). I CAD sono software utilizzati per disegnare e progettare componenti utilizzando combinazione di forme geometriche basilari (cilindro, parallelepipedo ecc.). I CAM invece hanno lo scopo di ottimizzare la lavorazione eseguita dalle macchine utensili come le CNC.

CAE: Computer-aided engineering ovvero Ingegneria Assistita da Computer. È l’insieme delle applicazioni software che agevolano la risoluzione di problemi tecnologici tramite il calcolo numerico.

DLP: Digital Light Processing. Questa tecnica sfrutta resine sensibili alla luce ultravioletta. Un fascio emesso da un proiettore illumina la resina all’interno di una vasca causandone la polimerizzazione e strato dopo strato permette la costruzione dell’oggetto.

DMD: Direct Metal Deposition ovvero deposizione diretta di metallo. Questa tecnica consiste nel fondere le polvere contenute in un getto tramite un laser in modo da fare depositare metallo solo dove serve.

DMLS: Direct Metal Laser Sintering ovvero Sinterizzazione Diretta del Metallo tramite un Laser permette di saldare insieme i granelli di polvere metallica depositati in un sottile strato. Le polveri legandosi tra loro formano strato dopo strato il pezzo da produrre.

EBM: Electron Beam Melting o Fusione tramite un Fascio di Elettroni. Simile alla DMLS a parte per il tipo di fonte di energia. La EBM usa un fascio di elettroni concentrato per fondere la superfice delle particelle metalliche e saldare insieme.

FDM: Fused Deposition Modelling (Trademark of Stratasys) o Modellazione per Deposizione di materiale Fuso. Questa tecnica utilizza polimeri per costriusce i modelli. Un filamento di materiale plastico è fatto passare attraverso un estrusore riscaldato fino a 400 °C. Il filamento viene così portato ad una temperatura superiore a quella di fusione e depositato nei punti che costituiscono il modello.

FFF: Fused Filament Fabrication o Costruzione tramite Filamento Fuso. È un sinonimo di FDM.

LENS: Laser Engineering Net-Shaping (Trademark of SNL, licensed to Optomec) ovvero Conferimento di Forme tramite l’Ingegneria ottica Laser. Il materiale plastico viene fuso tramite un laser il quale fonde l’ulteriore materiale di apporto che calibratamente viene aggiunto.

LS: Laser Sintering ovvero Sinterizzazione tramite Laser. Le polveri depositate a formare un strato vengono saldata grazie all’azione di un laser.

PLA: Polylactic Acid o in italiano Acido PoliLattico, è un polimero ricavato da un processo di fermentazione dell’amido e quindi biodegradabile Polimero: materiale costituito fa macro-molecole formate dall’unione di gruppi molecolari che risultano uniti a formare una catena

RE: Reverse Engineering è la tecnica che permette di analizzare la geometria degli oggetti una volta ottenuta la forma in formato digitale tramite tecniche metrologiche.

RM: Rapid Manufacturing o Produzione Rapida è l’insieme delle tecniche che permettono di produrre un’oggetto velocemente. Tra queste grande ha raggiunto grande notorietà la Produzione Additiva.

RP: Rapid Prototyping o Prototipazione Rapida è la fabbricazione del modello, scalato o meno, di un oggetto tramite tecniche che ne permettono la realizzazione in tempi rapidi

RT: Rapid Tooling è la creazione rapide di attrezzature e procedure che permettono la produzione di preserie.

SL: Stereolithography, o Stereolitografia, è la tecniche che utilizza un laser per polimerizzare una resina fotosensibile nei punti che costituiscono l’oggetto da produrre.

SLA: Stereolithography Apparatus (Registered Trademark of 3D Systems) o Stampante Stereolitografica, è la macchina che utilizza la stereolitografia per produrre oggetti.

SLM: Selective Laser Melting, o Fusione Selettiva tramite Laser, è una tecnica additiva che produce gli oggetti fondendo le polveri metalliche all’interno di uno strato e costruendo strato dopo strato l’oggetto finale.

SLS: Selective Laser Sintering (Registered Trademark of 3D Systems) sinonimo di DMLS STL / .stl: Stereo Lithograpic è un formato digitale grazie al quale una superficie è ricostruita, in forma discretizzata, tramite triangoli